Antiossidanti naturali contro i fenomeni ossidativi dei coloranti e dei pigmenti naturali

L’uso di colori e pigmenti è una pratica molto comune nell’industria alimentare e cosmetica. Queste sostanze, fin dai tempi antichi, vengono utilizzate per rendere più attraenti i prodotti finiti o per esaltarne alcune particolari caratteristiche.
I coloranti e i pigmenti naturali, se esposti all’aria, alla luce o al calore sono particolarmente soggetti a fenomeni di ossidazione. Per stabilizzare la loro qualità e funzionalità è necessario ricorrere all’utilizzo di antiossidanti.
Riguardo a questi ultimi, all’inizio si utilizzavano soluzioni anch’esse di origine naturale, ma con il tempo e l’evoluzione industriale sono sopravvenuti diversi prodotti di origine chimica, come il TBHQ (E 319), il BHA (E 320) e il BHT (E 321).
A causa della loro riconosciuta tossicità, vi è oggi una chiara tendenza a ritornare a soluzioni di origine naturale, sebbene queste possano presentare alcuni limiti di efficacia.

Il Laboratorio R&D di BTSA è impegnato da molti anni nella costante ricerca di antiossidanti naturali per le più diverse applicazioni, sia nell’industria alimentare che in quella cosmetica.
Come risultato, BTSA ha sviluppato la linea TOCOBIOL® a base di tocoferoli con eventuale aggiunta di altri antiossidanti naturali, ottenendo eccellenti risultati nel contrasto dei processi ossidativi, come dimostrano i diversi test accelerati di ossidazione condotti con i metodi SCHAAL®, RANCIMAT® e RAPIDOXY® .

Nell’immagine qui di seguito si possono osservare i risultati di uno studio condotto sulla paprika rossa, colorante naturale utilizzato in molti prodotti alimentari.
Nel campione a sinistra, si può notare l’efficacia del TOCOBIOL® contro l’azione ossidativa: la paprika preserva il suo colore brillante e le proprietà nutrizionali originarie.


Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci! http://www.victa.it/contatti/

Archivio news