Aromi mascheranti per le proteine vegetali

Il settore delle bevande amplia costantemente la sua offerta, spaziando dai prodotti a ridotto contenuto di zuccheri a proposte fortificate con vitamine, minerali, proteine, caffeina o altro.
La messa a punto di questi prodotti pone spesso delle sfide legate al gusto (troppo amaro, troppo dolce, troppo salato,…), che necessita dunque di un adeguato bilanciamento.
Gli aromi “modulatori o funzionali”, il cui scopo principale è controllare le note aromatiche ed i gusti di base, possono rappresentare una valida soluzione.

Nel caso di bevande contenenti dolcificanti ad alta intensità, come la stevia (che tende ad avere un retrogusto amaro), i modulatori aiutano a bloccare tale retrogusto e a bilanciare la percezione del dolce.

Le note amare caratterizzano anche le proteine vegetali, alcune fonti in particolar modo. È il caso, per esempio, delle proteine da soia, che presentano delle note aromatiche tipiche delle leguminose, o delle proteine da pisello, che hanno una connotazione erbacea.

La nostra rappresentata francese Prova, in collaborazione con Cosucra, leader nelle proteine da pisello, ed altre aziende, ha terminato uno studio su questi retrogusti, in cui sono stati formulati alcuni aromi mascheranti: due di questi, sono specifici per il mascheramento delle proteine da pisello Pisane C9 di Cosucra.
Le applicazioni di questi mascheranti, disponibili anche come aromi naturali, vanno dalle bevande ai gelati e desserts, agli snacks, ai prodotti da forno.
Oltre alla loro funzione di mascheramento, possono apportare delle note aromatiche addizionali (di burro, di caramello e di vaniglia).

Per ulteriori informazioni, siamo a vostra disposizione! ( http://www.victa.it/contatti/ )

Archivio news